Search
× Search
venerdì 2 dicembre 2022

News


Barbara Cittadini a latere dell’Assemblea pubblica di Farmindustria: “Programmare la spesa sanitaria rispetto al reale fabbisogno”
Barbara Castellano

Barbara Cittadini a latere dell’Assemblea pubblica di Farmindustria: “Programmare la spesa sanitaria rispetto al reale fabbisogno”

Il commento della Presidente nazionale Aiop alle dichiarazioni del Ministro Speranza che ha parlato di un “modello basato sui tetti di spesa figlio di un tempo che non c’è più”

Dopo undici anni cambia la Presidenza di Farmindustria: Marcello Cattani succede a Massimo Scaccabarozzi.

Il passaggio di consegne è avvenuto il 7 luglio u.s. nel corso dell’Assemblea pubblica dell’Associazione delle imprese del farmaco, svoltasi presso l’Auditorium della Conciliazione a Roma dove, dopo il saluto del Past President e la relazione del Presidente Eletto, sono intervenuti Ministri Giancarlo Giorgetti e Roberto Speranza, il Presidente Nicola Zingaretti e l’Assessore Letizia Moratti.

Proprio il Ministro della Salute ha condiviso con i presenti la necessità di superare un “modello basato sui tetti di spesa figlio di un tempo che non c’è più. Le risorse sono essenziali, ma servono le riforme. Quella più importante è il modello della spesa sanitaria nel suo complesso”.

Dal podio dell’Auditorium il vertice del Ministero di viale Ribotta e Lungotevere Ripa ha ricordato ed esplicitato quei i tetti che, creando dei veri e propri silos in sanità, ne comprimono la potenzialità di fornire una risposta puntuale alla crescente domanda di salute della popolazione: tra questi quello sull’acquisto di prestazioni di assistenza ambulatoriale e ospedaliera, quello sul personale e – ovviamente – quello sulla farmaceutica.

Serve un modello di spesa - ha precisato Speranza - costruito sui fabbisogni. È una sfida difficile dove si incontrato ostacoli, ma il Covid ci ha fatto capire che dobbiamo cambiare paradigma. È questo il tempo del coraggio, invertire la marcia sul terreno delle riforme e farle davvero, insieme. Con un patto dove si tengono insieme tutto i pezzi, dalle Istituzioni, alle imprese, le professioni e poi ancora le nostre reti della conoscenza.

A questo intervento hanno fatto eco le parole della Presidente nazionale Aiop Barbara Cittadini, che ha così commentato le dichiarazioni del Ministro:

“Bisogna abbandonare la logica anacronistica della spesa a silos per tutti i settori e per entrambe le componenti, sia di diritto pubblico che di diritto privato, del Servizio Sanitario Nazionale.

È improcrastinabile dare una risposta compiuta alla domanda di salute degli italiani e programmare la spesa rispetto al fabbisogno reale, anche perché la domanda di prestazioni sanitarie in rapporto all’offerta registra un gap inaccettabile per il Paese, peraltro amplificato dalla pandemia.

Condividiamo, quindi, quanto dichiarato dal ministro Speranza che si è detto pronto ad intervenire per affrontare e risolvere con una vera riforma il problema dei tetti di spesa per il personale e per l’acquisto di prestazioni di assistenza ambulatoriale e ospedaliera dalla componente di diritto privato del SSN.

È un primo segnale, importante, al quale devono, però, seguire fatti concreti, per incidere davvero su carenze strutturali e fenomeni come l’allungamento infinito delle liste d’attesa e la rinuncia alle cure.

Siamo consapevoli delle difficoltà attuali – ha aggiunto la presidente nazionale di Aiop – ma non è più accettabile sostenere le gravi limitazioni, rispetto alle potenzialità, nell’assistenza e nell’offerta dei servizi e delle prestazioni generate nel sistema sanitario da decenni di mancati investimenti.

La nuova programmazione della spesa è, ormai, una priorità assoluta se si vuole ridare al SSN il ruolo di eccellenza che tutti gli riconoscono.

Se il modello costruito finora con silos chiusi e tetti di spesa è, come afferma il ministro, ‘figlio di un tempo che non c’è più’, allora occorre cambiare.

Le strutture di diritto privato hanno dimostrato di essere indispensabili alla tenuta del SSN. Si tratta, pertanto, di non limitarne più le potenzialità e avviare finalmente un percorso proficuo di ampia e costruttiva sinergia con il settore pubblico”.

QUI la rassegna stampa con il comunicato stampa della Presidente Cittadini a latere dell’Assemblea pubblica di Farmindustria.

Previous Article Nuovo DM 70. Il punto di vista di Aiop
Next Article Se la salute si piega alla finanza
Print
1210
Comments are only visible to subscribers.

Cerca nelle news

Copyright 2022 by Aconet
Back To Top